Athena Spazio Arte

Vai ai contenuti

Menu principale:

Beatrice D'Avino

Soci Artisti > Pittura Scultura A-D

Autrice toscana nata e residente a Rosignano Marittimo Beatrice D’Avino ricostruisce spazi paralleli di una dimensione intimistica e personale attraverso originali soluzioni tecniche che combinano una certa matericità del piano bidimensionale alle cromie fiabesche e di sapore neo-decò e gotiche dove i soggetti prediletti sono figure femminili, paesaggi surreali, o cavalli (quasi un omaggio reinterpretato a Gauguin) a metà tra il riposo intimo ed un certo disagio ricostruito attraverso il ripiegamento continuo e continuato dei corpi, sulla scia di ricordi nostalgici e di sensualità antiche, sui percorsi della memoria. Una biografia individuale che si fa archetipica attraverso le soluzioni di un espressionismo accennato e ingentilito dalle cromie tenui e lunari, ma che si delinea nella forza delle composizioni centrali e roteanti di evocazione chagalliana, e nella profondità espressiva di una riflessione silenziosa nello sguardo sedotto dal surrealismo degli stessi spazi improbabili, nel dinamismo dei corpi o nei paesaggi immortalati da un’arcana magia, che contribuisce ad evocare.     (Elena Capone)

Beatrice D’Avino è nata a Rosignano Marittimo dove vive e lavora. Il dipingere è sempre stato importante per lei, ed è una sfida continua che la emoziona e che riesce a trasportarla in una dimensione personale e fantastica riportata sulle tele, testimoni del suo percorso artistico. Beatrice ha modificato nel tempo la sua personalissima espressione pittorica, così armonica da coinvolgere anche i profani; le sue opere non rimangono anonime tra tante, emergono, rimangono “inconfondibili” nella memoria di chi le guarda…(Emilio Bianchi).





E’ piacevole farsi trasportare nel mondo figurativo di Beatrice D’Avino dove è più facile dimenticare le asprezze del vivere quotidiano e ritrovare atmosfere di sereno incantamento. Il fascino che ne deriva è il risultato creato dalla sicurezza del tratto, dalla luminosità dei colori, dal sapiente cromatismo che riescono ad amalgamarsi in un tutto armonico capace di costruire dimensioni affabulatorie.
Le donne nella loro nudità, sembrano sospese in un mondo irreale e il loro sguardo è pensoso e intrigante quasi alla ricerca di una verità da raggiungere. ( Rosanna Biancalani)

Il mondo che Beatrice D’Avino propone con i suoi lavori è veramente il “suo” mondo; alternativo alla realtà anche se a questa continuamente si riferisce. Una sorta di mondo parallelo, di realtà “altra”, di tangibilità inventata, che vive perché generato dai suoi segni e dai suoi colori. (Roberto Ciabani)

E’ un altro mondo quello che prendendoci per mano, Beatrice ci conduce a visitare, ma in fondo è un mondo che ci accomuna tutti, è l’altra faccia delle nostre anime quella più segreta e sconosciuta (Stefano Barbieri)

Torna ai contenuti | Torna al menu